Produzioni e Media remix


Il progetto dell'Archivio Eido Lab prevede non solo il recupero ma anche la rivitalizzazione dei materiali già custoditi e raccolti nel tempo attraverso la produzione di nuovi audiovisivi.

 

La catalogazione e la completa digitalizzazione delle migliaia di filmati e degli altri supporti che compongono l'archivio, alcuni in precario stato di conservazione, costituiscono un primo passo del progetto.

È nostro fermo convincimento che questi materiali, oltre che nella fruizione a fini di studio, debbano trovare nuova vita e costituire quindi ulteriore valore culturale nella produzione diretta o indiretta di nuovi audiovisivi di tipo documentario, artistico, scientifico. (guarda le produzioni realizzate)

Il passo successivo, che caratterizza l'Archivio Eido Lab rispetto a iniziative simili, è la condivisione in rete dei materiali custoditi. In piena sintonia con lo spirito di innovazione e sperimentazione che guida l'azienda da un quarto di secolo, la risorsa privata diventa elemento di una sperimentazione collettiva.

Le nuove tecnologie digitali e il web 2.0 hanno rivoluzionato non solo i media ma anche la produzione e il linguaggio audiovisivo stesso, che oggi si alimenta di fenomeni come il crowdsourcing e si concretizza in progetti filmici collettivi, creati in rete da più autori. 

In questa nuova realtà, un patrimonio audiovisuale preesistente - apparentemente condannato all'oblio - diventa fruibile e utilizzabile per nuove produzioni digitali di utenti prosumer e freelance filmmaker, che intendano rielaborare e reinterpretare questi filmati con nuovi linguaggi; non solo immagini, ma elaborazioni musicali, sviluppo di format, scrittura creativa.

Ordinati in una public library di facile consultazione online sotto licenza Creative Commons, molti dei materiali dell'archivio Eido Lab saranno disponibili per operazioni di digital remix che li rendano più attuali e contaminati con le espressioni e correnti artistiche contemporanee.

Nell'ambito delle dottrine improntate al Fair Use nell'aprile 2007, il Parlamento europeo ha votato in seduta plenaria una relazione che accoglie la proposta della Commissione di una nuova direttiva sul diritto d'autore - Ipred2 - e, nello stesso tempo, introduce una serie di emendamenti. Uno, in particolare, ricalcato sostanzialmente sul Fair Use statunitense, stabilisce che la riproduzione in copie o su supporto audio o con qualsiasi altro mezzo, a fini di critica, recensione, informazione, insegnamento (compresa la produzione di copie multiple per l'uso in classe), studio o ricerca, «non debba essere qualificato come reato».

Sulla base di tale direttiva l'archivio Eido Lab rende quindi disponibili i materiali sui quali dispone degli integrali diritti d'autore per ogni operazione, anche professionale, finalizzata a scopi didattici, artistici e culturali.

 

Attività


Esposizioni e partecipazioni a mostre, convegni e rassegne:

  • 2015/2016 - Circolo Eccentrico - serie di 11 incontri culturali multimediali presso la sede dell'Archivio.
  • 2015 - Mostra d'arte Un colore, un segno, un'espressione nei libri, nei quadri e nelle sculture - presso sala Murat - Bari
  • 2014/2015 - Circolo Eccentrico - serie di 11 incontri culturali multimediali presso la sede dell'Archivio.
  • 2014 - Dalle pietre alle app - seminario per Italia Nostra presso Centro di cultura “D. Cirignola” Ostuni (BR)
  • 2014 - Giardini pubblici storici della Puglia - evento pubblico presso Mediateca Regionale Puglia
  • 2013/2014 - Circolo Eccentrico - serie di 11 incontri culturali multimediali presso la sede dell'Archivio.
  • 2013 - Missione compiuta – Archivi audiovisivi teatrali - Giornate Europee del Patrimonio - Bari - Soprintendenza Archivistica / l'Eccezione di Puglia Teatro
  • 2013 - La collezione – Museo del quotidiano - presso l'Eccezione di Puglia Teatro
  • 2013 - Mondi futuri: Quello che ci aspetta - Evento pubblico presso l'Eccezione di Puglia Teatro
  • 2013 - Il giudizio universale: la fine del mondo nel cinema e nella letteratura di fantascienza - Evento pubblico presso la sede dell'Archivio
  • 2013 - L'Archivio Eido Lab: per una memoria della produzione audiovisiva pugliese - Evento pubblico presso Musa Sapori & Saperi
  • 2012 - Think Smart - Esposizione di Video Art a cura di Luca Curci presso la sede dell'Archivio
  • 2012 - Pazzi cattivi e pericolosi? - gli scienziati al cinema - Evento pubblico presso l'Eccezione di Puglia Teatro
  • 2011 - Sperimentazione e innovazione - dalla pellicola al digitale - Evento pubblico presso l'Eccezione di Puglia Teatro
  • 2010 - Mostra La Pulzella d' Orleans: dall'archivio al mito di una icona tragica, videomontaggio di materiali d'archivio recuperati nell'ambito del Progetto Archivi Teatrali della Soprintendenza Archivistica per la Puglia
  • 2010 - Tecniche multimediali nella documentazione di progetti sul paesaggio - seminario per Italia Nostra
  • 2009 - Presentazione pubblica alla Fiera del Levante di Bari nell'ambito del progetto A memoria d'uomo di Piccole donne viaggiano, progetto multimediale di recupero e rivitalizzazione dell'archivio cinematografico delle sorelle documentariste Lidia e Irma Cellie.
  • 2005 - Hybrid Channel - Esposizione di Video Art a cura di Luca Curci presso la sede dell'Archivio

Strumenti di ricerca, guide e pubblicazioni


L'archivio Eido Lab mette a disposizione liberamente in Internet il proprio database completo (in continuo aggiornamento) nonché una selezione di contenuti liberi da diritti, direttamente visualizzabili online.

Organizza presso la propria sede attività di formazione e aggiornamento sulle metodologie e tecnologie di digitalizzazione, recupero e restauro di materiali audiovisivi e fotografici.

 

Eido Lab ha pubblicato nel 2012

Si vede e si sente? - Agile guida non convenzionale alla produzione audiovisiva

 di Edoardo Nicoletti

ISBN9781291033038

 


Rassegna stampa